Il vostro cane è geloso dello smartphone?

caneUn recente studio dimostra che i cani e i gatti sono particolarmente gelosi dei loro padroni che dedicano troppa attenzione a smartphone e dispositivi elettronici. Insomma, se mai avete avuto la coscienza di domandarvi se effettivamente dedicare così tanto tempo al cellulare possa nuocere al rapporto con il vostro animale domestico, probabilmente la risposta è positiva.

L’analisi condotta da Squaretrade, società di San Francisco che propone proprio un servizio di assicurazione per dispositivi elettronici di consumo ed elettrodomestici contro le disfunzioni e i danni accidentali, i cani e i gatti non sarebbero particolarmente interessati a quel che succede sul display del vostro smartphone e, in particolar modo, non gradirebbero essere trascurati in favore del device elettronico.

In maniera più dettagliata, Squaretrade sostiene che solamente in Italia cani e gatti negli ultimi cinque anni avrebbero distrutto quasi 2 milioni di dispositivi elettronici, mentre se si considerano non solamente gli smartphone, bensì anche i tablet e i computer di tutto il vecchio Continente, che sono stati distrutti accidentalmente per colpa del vostro cane o del vostro gatto, i numeri salgono addirittura a 8 milioni di unità. Un danno che, complessivamente, è stato agli italiani ben 358 milioni di euro, spesi per poter riparare o sostituire i propri dispositivi tecnologici (una spesa che, per intenderci, è all’apice in Europa, preceduta esclusivamente dagli inglesi, che hanno invece speso 501 milioni di euro.

La parte più interessante dello studio è, tuttavia, un’altra. Pare infatti che il 33 per cento di tutti gli incidenti che sono avvenuti per colpa dei cani, sia causato dalla noia che i nostri animali domestici stavano vivendo nel momento del sinistro. Ancora, per il 28 per cento dei casi si tratterebbe di un comportamento animalesco dettato dalla gelosia, mentre nel 22 per cento dei casi la colpa è della rabbia degli animali. Insomma, spesso ci si dimentica che gli animali possono provare le nostre stesse emozioni. Compreso, il sentirsi trascurati, e reagire di conseguenza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi