Malattie tipiche del cavallo

cavalliCome per tutti gli altri animali, anche per i cavalli vale la regola della necessaria prevenzione. Il cavallo è un animale che ha bisogno particolarmente di cure preventive per evitare di soccombere a delle malattie.

Gli accorgimenti da prendere sono diversi. E’ importante far vivere il cavallo in un box appropriato e mantenere alti i livelli di igiene. Inoltre l’alimentazione gioca un ruolo importante perché deve essere appropriata, di qualità e nelle giuste quantità.

Il cavallo va sottoposto a dei controlli periodici da parte di un veterinario così da monitorare sempre il suo stato di salute e poter adottare dei trattamenti tempestivi e adeguati nel caso in cui il problema riguardi gli zoccoli oppure i denti. A volte, malgrado il cavallo sia curato e seguito con premura e attenzione, può capitare purtroppo che si ammali. Vediamo quali sono le malattie più comuni che possono colpire il cavallo.

Una delle malattie più comuni è il tetano, una malattia che può diventare anche molto seria e grave. Si tratta di un’infezione che può colpire il cavallo in seguito ad una lesione o ferita che si infetta. La ferita può essere causata da diversi agenti esterni, come un chiodo arrugginito, un pezzo di legno o scheggia di vetro che vanno ad introdursi negli zoccoli procurando la lesione.

Per scongiurare questa malattia, il tetano, la forma di prevenzione più efficace è quella di sottoporre il cavallo ad un cambio frequente dei ferri e ad una pulizia molto accurata delle sue unghie. Dopo aver cambiato i ferri, inoltre, occorre osservare con molta attenzione l’andatura del cavallo per assicurarsi che non vi sia alcuna problematica e che non si debba rifare la ferratura. E’ anche necessaria un’appropriata e costante pulizia del manto mediante delle strigliature quotidiane.

Un altro problema che potrebbe riguardare il cavallo sono delle coliche che possono avere cause diverse. Alcuni fattori che portano a delle coliche sono una temperatura dell’acqua troppo fredda, un foraggio di scarsa qualità, con del fieno vecchio, oppure a causa del blocco di feci nell’intestino.

E’ importante intervenire tempestivamente per salvare il cavallo dal peggio. La diagnosi di questa malattia non richiederà molto tempo, poiché l’animale stesso tenderà ad assumere un comportamento tale da manifestare un evidente stato di malessere. Il cavallo mostrerà, infatti, sofferenza lamentandosi, assumendo pose strane, sdraiandosi a terra, colto da tremori e sudore.

E’ indispensabile ricorrere all’intervento di un veterinario che possa curare l’animale per evitare ogni forma di aggravamento.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi