Legumi ai cani? L’alimentazione ideale per il cane

ciotola caneQuando abbiamo un cane cucciolo, già svezzato, una delle preoccupazioni maggiori riguarda la sua alimentazione, ovvero quale sia il corretto nutrimento per farlo crescere sano e in salute. Quali siano i cibi no e i cibi sì, che possiamo includere nella sua alimentazione. Scontati carne, riso, pesce, ad esempio, è possibile far mangiare i legumi ai cani? No, non si deve dare nessun legume secco al cane, ma questa è solo una delle tanti nozioni che è bene conoscere se abbiamo un cane e vogliamo allevarlo consapevolmente.

Come questa, di domande apparentemente banali, ma che banali non sono affatto, ce ne sono tante, cui andrebbero date delle risposte, perché è di grande importanza individuare quali sono i cibi ideali per una corretta alimentazione del cane.

Dalla nutrizione dipendono tanti altri fattori, come l’umore del cane, il suo morale, se infatti il nostro cucciolo appare stanco, spossato, si apparta nella sua cuccia senza mostrare alcun interesse o entusiasmo per nulla, allora c’è un problema. E può essere da ricercare nella sua alimentazione sbagliata.
Se si ha il dubbio che il cucciolo abbia mangiato qualcosa che lo ha nociuto, allora è opportuno controllare immediatamente il cibo che potrebbe aver ingerito.

Il cibo per i cani, anche dagli stessi produttori, viene preparato e selezionato con alimenti pensati appositamente per il loro fabbisogno e corpo. Non dovremmo permettere al cane di mangiare qualsiasi alimento, per gola o per abitudine, perché questo potrebbe portare a delle conseguenze poco piacevoli per la sua salute.

Dobbiamo infatti considerare che l’intestino del cane non è affatto come quello degli esseri umani, e proprio l’alimentazione ha un’importanza centrale nel permettere al cane di vivere il più a lungo possibile, senza rischi per la sua salute. Quindi è importante poter seguire una dieta mirata, che un veterinario potrà consigliare in base alle caratteristiche dell’animale.

Quali sono gli alimenti nocivi da evitare per i cani?

  1. Cioccolato e cacao. Assolutamente da evitare il cacao perché contiene la Teobromina, una sostanza molto tossica che può anche causare la morte dei cagnolini. La teobromina, infatti, è dannosa per gli organi interni ed in particolare per il cuore, i polmoni, il sistema nervoso centrale e i reni. Sono sufficienti anche solo 50 gr. di cioccolato per dare problemi molto seri al cane.
    Gli effetti si possono riscontrare entro le prime 20 ore di somministrazione, con sintomi quali convulsioni, attacchi cardiaci ed emorragia interna.
  • Macadamia: la noce utilizzata come ingrediente base di molti snack, tossici per i cani. I sintomi da intossicazione sono: febbre, vomito, dolori addominali, convulsioni, senso di debolezza.
  • Caramelle: non sono digeribili dal cane perché contengono lattosio.
  • Noce moscata: assolutamente da evitare anche questo alimento che può provocare sintomi quali tremori e convulsioni.
  • Lievito: non va dato il pane al cane perché esso contiene il lievito, una sostanza che può provocare dolori addominali insopportabili.
  • Uva: ricca di zuccheri, l’uva è pericolosa per i cani animali anche se non si sa ancora quale sia la causa di questa intossicazione che porta ad insufficienza renale e alla morte del cane.
  • Zucchero: sconsigliato nella dieta canina perché non digeribile e assimilabile. Inoltre, troppo zucchero porta all’insorgenza del diabete mellito, difficile da curare.
  • Sale: anche questo ingrediente non fa bene ai cuccioli. Infatti, nei cibi per i cani non vi è sale proprio per evitare l’insorgenza di patologie cardiocircolari.
  • Aglio e cipolle: sono due spezie che il cane non deve ingerire perché contengono un composto di solfuro di n-propile che distrugge i globuli rossi presenti nel sangue. Sintomi che compaiono sono diarrea, vomito, grave anemia.
  • Pomodori e patate: i pomodori, come anche le patate, contengono la solanina, una tossina, difficile da metabolizzare per i cani. Se il cane ne dovesse ingerire troppa, potrebbe riscontrare mal di stomaco, affanno, tremori, senso di irrequietezza.
  • Insaccati ed interiora: questi alimenti nuocciono alla salute del cane perché contengono troppo sale e additivi che possono causare allergie e fastidi; contengono tossine.
  • Legumi secchi come fagioli, lenticchie, ceci e piselli, sono da evitare a causa dell’alta percentuale di amido presente e della carenza di vitamine.
    Inoltre, sono da evitare i cavoli, le rape e le patate, crude, cotte o fritte che siano.
  • Gli ossi sono pericolosi per le schegge che possono perforare l’intestino dell’animale. Inoltre, da evitare assolutamente le ossa di pollame e di selvaggina, come quelli degli animali da macelleria.
    I sintomi di una eventuale perforazione intestinale si manifestano tardi rispetto all’avvenimento, e questo rende spesso poco efficace un intervento da parte del veterinario.
  • I dolci sono nocivi per il cane, perché lo saziano e ne incriminano l’alimentazione primaria, ovvero quella che prevede la carne come alimento principale di sostentamento. L’unico “strappo” da concedere al cane se cerca il dolce, è una fetta biscottata, croccante, gustosa, sana!

One Response

  1. DeeDee 17 Luglio 2017 Reply

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi