Hawaii, cani trovati vivi dopo 10 giorni dall’eruzione del vulcano

È una bella storia a lieto fine quella che è avvenuta nelle Hawaii. Mentre le eruzioni del vulcano Kilauea minacciavano la Big Island dell’arcipelago, Carol Hosley sapeva che era tempo di evacuare. Ma quando i pompieri arrivarono per aiutarla a evacuare la sua casa a Puna, il suo cane Brus fu preso dal panico e fuggì in mezzo alla disperazione di chi era presente.

I volontari di Aloha Ilio Rescue, dove Hosley ha adottato Brus sei mesi fa, sono subito andati a cercare i cuccioli fuggiti insieme a Brus. Per poter alleviare l’ansia del cane lasciarono loro cibo e casse per rifugiarsi, nella speranza di attirarli in salvo e salvo, e lontano dai pericoli del vulcano.

Alla fine, dopo 10 giorni, hanno trovato cani intrappolati tra un flusso di lava raffreddata e una linea di recinzione. “Erano bloccati dietro una recinzione, e non potevano uscire perché la lava li aveva circondati”, ha detto alle Hawaii News Now Daylynn Kyles, presidente di Aloha Ilio Dog Rescue. “È stato pazzesco” – ha aggiunto.

Kyles e altri volontari hanno dovuto strisciare attraverso l’erba e oltre la recinzione per raggiungere i cani, evidentemente impauriti da tutto ciò che stava accadendo, oltre che feriti dalle formiche rosse della zona. “Sono elettrizzata, non potrei essere più felice”, ha detto Hosley.

Durante il salvataggio, i volontari hanno scoperto che erano molto vicini al luogo di una profonda spaccatura del vulcano. Uno scenario davvero terrificante, che – commentando quanto accaduto – Kyles ha equiparato al rumore di un treno merci.

I fan dell’associazione, dal canto loro, hanno seguito la saga su Facebook e hanno applaudito quando i cuccioli sono stati finalmente trovati, ringraziando la piccola organizzazione non profit – che, tra le altre cose, si affida totalmente alle donazioni – per aver lavorato così duramente per garantire che i cani fossero ritrovati. “E ‘stato estremamente gratificante solo vederli al sicuro”, ha poi aggiunto il responsabile dell’associazione.

Insomma, nel dramma di quanto accaduto, finalmente una buona notizia. I cani sono stati tratti in salvo e ora attendono solo di poter vivere una nuova fase della propria esistenza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi