Dormire con il proprio cane migliora il sonno?

Secondo quanto afferma un recente studio condotto dalla Mayo Clinic, in Arizona, e pubblicati sulla rivista dell’istituto, lasciare che il proprio cane dorma nella stessa camera da letto dei suoi proprietari aiuterebbe gli esseri umani a riposare la notte. Tuttavia, il relativo al fatto che il proprio pet dorma “nella stanza”, ma non sotto le coperte: una situazione, quest’ultima, che secondo i ricercatori potrebbe condurre i proprietari dell’animale a dormire male.

Per poter arrivare a tali conclusioni i ricercatori hanno coinvolto nella ricerca 40 adulti che non soffrivano di disturbi del sonno, e i rispettivi cani. Alla fine dell’analisi, gli scienziati hanno provveduto a misurare le abitudini di sonno per sette notti, scoprendo che dai dati è emerso che dormire con il proprio cane in camera da letto contribuirebbe a conservare le proprie abitudini di sonno, indipendentemente dalla razza del cane posseduto. Di contro, quando – ed è questa un’abitudine molto comune – il cane viene portato sul letto e messo sotto le coperte, il sonno risulta essere disturbato.

“Abbiamo scoperto che molte persone trovano confortevole e si sentono sicure quando dormono con i loro animali domestici” – ha affermato Lois Krahn, autrice principale dello studio, per poi aggiungere che -“oggi molti proprietari di animali domestici trascorrono gran parte della giornata lontani da loro, così vogliono massimizzare il loro tempo con loro quando sono a casa. Averli in camera da letto durante la notte è un modo semplice per farlo”.

Naturalmente, un simile studio meriterebbe qualche dettaglio in più in una pur approssimativa valutazione. In particolare, lo scopo dell’osservazione non era quella di comprendere se il sonno degli esseri umani potesse essere migliorato dalla presenza dell’animale, bensì se potesse essere disturbato dalla presenza del pet all’interno della propria stanza.

In tal senso le risultanze sono state piuttosto positive, visto e considerato che la presenza dell’animale domestico nella stanza da letto risulterebbe essere ininfluente per la qualità del sonno, contrariamente a quanto invece era stato anticipato da altri studi negli anni scorsi. È invece stato accertato che la presenza dell’animale nel letto nuocerebbe alla bontà del sonno.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *