Animali domestici, attenzione al caldo eccessivo

cat-868297_960_720Il caldo eccessivo? Può condurre a gravissime ripercussioni sulla salute degli animali, e in particolar modo di alcune specie di pet. A ricordarcelo, in un recente intervento, è stato Joe Elmore, amministratore della Charleston Animal Society, una comunità per animali maltrattati con sede nella Contea di Charleston, nella South Carolina, USA. Nelle sue dichiarazioni Elmore ricorda come la maggior parte delle persone ami trascorrere l’estate all’aperto e in compagnia, dimenticandosi però che alcune delle attività che per gli esseri umani possono essere semplicemente “divertenti”, per gli animali domestici sono fatali. Dunque, massima attenzione ai comportamenti comuni, che frequentemente possono condurre pregiudizi in capo agli animali domestici.

Ad esempio, è assolutamente da sfatare il mito secondo cui abbassare i finestrini della macchina di qualche dito possa permettere all’animale domestico di poter soggiornare nell’abitacolo in condizioni di benessere. La temperatura interna di un veicolo può infatti superare i 50 gradi in pochi minuti: una temperatura fatale per il nostro amico animale domestico. Prestate inoltre attenzione alle attività all’aria aperta: giocare sotto il sole in compagnia del proprio cane può essere rilassante e divertente, ma i colpi di calore sono dietro l’angolo anche per i vostri pet.

Per evitare qualsiasi pregiudizio alla salute dell’animale domestico, cercate dunque di avere la massima e più specifica cura di esso. Cercate per esempio di osservarlo attentamente e individuare i primi segnali di un pericolo: spossatezza, inappetenza e respirazione affannata sono ad esempio delle spie chiare di un colpo di calore. Se così fosse, mettetelo immediatamente all’ombra e bagnatelo con dell’acqua fresca (e chiamate un veterinario se la condizione non migliora nel breve termine).

Se inoltre dovete assentarvi per qualche ora, non lasciate totalmente alla mercè degli eventi il vostro cane o il vostro gatto. Dunque, riponete in un angolo a lui noto una ciotola d’acqua e, se lo lasciate in giardino, una bella zona d’ombra rinfrescante. Se invece lo accudite esclusivamente in casa, in vostra assenza lasciate uno spazio aperto per il ricambio dell’aria. Infine, fate particolare attenzione alla dieta alimentare dell’animale domestico, e proteggeteli adeguatamente contro le scottature poiché – contrariamente a quanto pensano in molti – anche cani e gatti sono soggetti scottature e ustioni solari…

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi